La proiezione e il computer

Oggi la mia proiezione riguarda il computer, cos’è il computer? Per me è la mia mente conscia, rappresenta le cose che faccio ossia il mio lavoro, e il mio passato e i miei progetti futuri. Rappresenta  anche  la mia parte subconscia per la capacità di fare tante cose assieme e di avere una memoria enorme, anche se limitata, cioè rappresenta ciò che so, e molto di più visto che è anche  il  collegamento con internet che potrei paragonare al superconscio. Oggi il mio computer non si è voluto accendere. Come rimanere indifferente ad un simile evento? Impossibile. Ho cercato molto il messaggio, ma non è cambiato nulla, allora mi sono armata di pazienza e l’ho portato dal tecnico, cosa che non avrei mai fatto in passato, mi sarei arrabbiata e sarei rimasta a rimugginare sulla catastrofe, che mi aveva colpito ingiustamente. Giunta dal tecnico mi dice che non c’è nulla da fare, è la scheda madre che ha deciso di abbandonarmi, se il cervello non invia impulsi, il cuore smette di battere. Nel viaggio di ritorno, un ora di macchina, ho pensato che già il mio quotidiano è complicato in più si aggiunge un imprevisto, cosa significava? Alla fine ho pensato che era inutile rammaricarmi, avrei fatto quello che potevo nei tempi che potevo, con il rispetto dei miei bisogni, che da molto non ascolto, era proprio il mio cervello-computer che lo diceva tutto assieme, come non ascoltarlo, allora mi sono goduta il paesaggio con il sole le montagne innevate e il verde dei pini, e è successo qualcosa di luminoso dentro di me, ed ho sentito da dentro che comunque era tutto bello, e avrei cercato di trasmettere questa bellezza.

Sapete poi cosa è successo, il tecnico mi chiama e mi chiede la password, e io ma perchè? si è acceso? e lui: “In effetti non me lo spiego si è riacceso, evento inspiegabile perchè sono certo che i tre lampeggi significano danni alla scheda madre e la scheda madre non si ripara da sola……”

 

No Comments

Post A Comment