L’ Universo proietta e amplifica

Ma secondo voi esiste la fortuna e la sfortuna? Io non credo, mi sono anche chiesta perché piove sempre sul bagnato, sia in senso positivo che in senso negativo. Facile, siamo noi che creiamo la nostra realtà. Più pensiamo che ci capiterà di incontrare persone reticenti, così sarà, più pensiamo di incontrare persone amichevoli , così sarà.

Ma la cosa che ho potuto catalogare, nella mia vita, sono stati gli avvenimenti a catena, ripetuti ma amplificati. Un po’ come i capricci dei bambini, il capriccio è un modo del bambino di attirare l’attenzione, prima lo fa sottovoce, poi un po’ più alta, poi urla, poi grida, piange e si dimena.

L’universo è il nostro bambino interiore e se non lo ascoltiamo fa i capricci per farsi sentire in modo sempre più evidente. Quando noi lamentiamo che ci capitano sempre le stesse sfortune cerchiamo di comprendere: 1) se siamo noi che le creiamo con i nostri pensieri insistenti….”non trovo mai parcheggio”, “è impossibile trovare lavoro”,…etc. 2) se sono i capricci che ci vogliono far attirare l’attenzione, e sarebbe molto utile accettare il primo richiamo, per non arrivare a casi estremi di richiesta di attenzione.

Vi invito a prendere nota dei vostri casi ripetitivi e amplificati, sono delle gemme preziose da raccogliere il più presto possibile, per non trasformarle in rocce che ci potrebbero schiacciare.

A domani

Romina

UNIVERSO

No Comments

Post A Comment